LE RELIGIONI ED IL CREDO
9 Febbraio 2019
MONETA FINANZA E BIT COIN
21 Febbraio 2019

IL POPOLO HA BISOGNO DEL TIRANNO

Visit allwallpapersfree.blogspot.com

PERCHÉ IL POPOLO NON SI RIBELLA ALLE TANTE INSOPPORTABILI INGIUSTIZIE.

Oggi per mancanza di cibo, medicine ed acqua, dopo anni di indicibili sofferenze, 24.000 persone sono morte. Di questo esercito sconosciuto ai più, 8000 erano bambini, capite bene…. bambini; avete presente quegli esserini gioiosi, alla base del miracolo che permette alla nostra specie di eternarsi. Bimbi che, pur se nati in altri continenti erano biologicamente uguali ai nostri bimbi, magari un po più abbronzati, colore così caro a noi occidentali sopratutto d’estate, quando ci tocca spendere fortune in creme abbronzanti, pur di somigliare a quei fortunati morti di fame.

Di questa strage giornaliera accettata, anzi istituzionalizzata dagli Stati e da tutte le confessioni religiose, nessuno parla quasi mai. Gli unici interessati all’evento, sopratutto durante le tante campagne per la raccolta dei fondi di solidarietà,  sono le innumerevoli associazioni “ONLUS”, Istituti Umanitari, molti dei quali sono mossi dal nobile sentimento di salvare vite umane, altri, la maggioranza, da fini più concreti: dividersi i proventi delle donazioni con la formula esentasse.

Sempre oggi, mentre venivano tumulati nel più totale ma rispettoso silenzio i 24.000 ignoti, contemporaneamente, da tutte le reti televisive, dalle radio e dai quotidiani, le istituzioni tutte invitavano i cittadini a: non dimenticare i passati luttuosi eventi, quali l’eccidio delle “Foibe” e la “Shoa”, affinchè eventi simili non debbano di nuovo oscurare il cammino dell’umanità. Sulle stesse tematiche si è sviluppato l’accorato discorso del nostro Presidente della Repubblica “Sergio Mattarella”. Che belle parole signor Presidente, quanto patos e quanta emozione genera in noi rozzi popolani le sue esternazioni.  Grazie signor Presidente e perdoni la nostra memoria corta, incapace di spingersi così lontano nel tempo, grazie di ricordarci puntualmente ogni anno le nefandezze degli stati. Un solo dubbio signor Presidente, provo ad aiutarmi con la matematica: le persone morte a causa della Shoa, “l’eccidio nazista, consumatosi tra il 1933 e il 1945”, sono state circa 15 milioni nell’intero periodo, 12 anni, quindi possiamo dire che ogni anno la Shoa di Hitler, ha causato 1.250.000 decessi, (15.000.000 : 12 anni = 1.250.000 morti/anno),  la strage delle Foibe solo 11.000 (pochi per modificare la media generale). Per fame e malattie attualmente,  muoiono 24.000 persone al giorno, quindi, usando lo stesso metodo matematico, abbiamo: ( 24.000 x 365 = 8.760.000/decessi anno). Mi aiuti signor Presidente, non capisco? Che significa? Che succede?  Devo forse dedurre che oggi, anno 2019 D.C. dentro le nostre moderne democrazie si annidano, a nostra insaputa, 7 nuovi Hitler? (8.760.000 : 1.250.000 = 7). Signor Presidente come mai questo eccidio mostruoso, 7 volte più grande della Shoa e delle Foibe messe insieme, da anni sfugge alle Istituzioni, ai Mass Media e persino al nostro amato “Papa Francesco”? Neppure la nostra guida spirituale sente il bisogno di far suonare a lutto tutte le campane di San Pietro, e magari celebrare un funerale di gruppo? Anche se a rifletterci bene la scelta del Santo Padre è comprensibile, l’eccidio odierno è continuo, incessante, occuparsi del problema come da prassi finirebbe per trasformare il suono gioioso di quelle blasonate campane in un eterno canto di morte e le fastose messe Vaticane, in interminabile litanie funebri. Resta il fatto che a 8.000 bambini ogni giorno impediamo di raccontarci la loro parte della storia, quella piccola parte di verità di cui erano depositari solo loro. La loro unicità poteva essere rivelata a noi solo se fossimo stati capaci di mantenerli in vita. Magari uno di loro da adulto, se gli avessimo permesso di diventare adulto, poteva diventare il nuovo Leonardo da Vinci, o Mozart, magari uno di loro aveva la chiave di lettura che poteva svelare l’enigma ancora irrisolto della presenza nell’universo di tanta materia oscura, dilemma che rende tutt’ora insonni le notti di tanti astrofisici. Ogni bimbo che muore per colpa nostra e simile al collasso di una stella nel cielo, ne stiamo spegnendo cinicamente 8.000 ogni giorno, di ogni mese di ogni anno, con il rischio di trovarci un giorno, un cielo nero sopra di noi, nero come la pece, come la nostra anima ipocrita ed inaridita.

Grazie a Dio non ci pervengono solo notizie tristi dal mondo, ci sono anche notizie che ci rallegrano l’anima, sempre oggi, contemporaneamente ai silenziosi funerali dei 24.000 morti di fame, sempre sul nostro Pianeta terra, un signore che risponde al nome di, “Jeff Bezos” ha guadagnato più di 4 milioni di dollari per ogni ora, e notizia delle notizie, grazie sempre a quel Dio giusto ed amorevole, non era solo, anche se meno fortunati di Bezos, c’erano, a fargli compagnia: Mark Zuckerberg e Alice Walton con un guadagno di circa 1 milione di euro l’ora, Warren Buffett con 958.904 dollari l’ora, Larry Page con 924.567 ogni 60 minuti, Meg Whitman, con 102.739 dollari l’ora, George Clooney con 27.283 dollari ogni ora. Tra i meno fortunati, ma che grazie a Dio non finiranno come i 24.000 sopra citati morti di fame, troviamo: Ellen De Generes, Lebron James, Taylor Swift e Beyoncé, che guadagnano circa 9mila/10mila euro all’ora.

Di fronte a questa assurda ed incomprensibile realtà sociale, come reagisce il Popolo? In effetti non reagisce, anzi, il Popolo preoccupato della ormai costante incertezza politica, conscio della preminente necessità Istituzionale di preservare la ricchezza dei “super ricchi”, (guai anche solo a sentir parlare di patrimoniale per i nostri politici), ha preso atto, senza battere ciglio del progetto politico di modifica, in senso democratico, dell’attuale sistema di tassazione (tassazione progressiva come da costituzione), con il più moderno sistema paritario, (democratico per antonomasia), cioè una tassa unica, uguale per tutti, ricchi e per poveri, (Più democrazia di così).  L’hanno chiamata “Flat Tax”, linguaggio di facile comprensione anche per la parte meno colta della società. Questo accade in Italia, nelle altre parti del mondo, grazie anche al tanto denaro risparmiato con il venir meno delle 24.000 bocche da sfamare ogni giorno, si è intervenuti per lo più sulla voce sicurezza.  In America l’illuminato presidente “Trump”, ha già dichiarato che destinerà molte risorse economiche per il potenziamento dell’arsenale atomico, (sembra che con quello attuale non ha la certezza di poter azzerare la vita sul nostro pianeta). Putin, non potendo fare altro, ha dichiarato che anche la Russia, come ha già fatto l’America uscirà dal trattato di non proliferazione nucleare. Della Cina, come da sempre poco si sa, ma sicuramente il suo Leader non si farà pregare per un massiccio riarmo, visto i tanti cittadini a cui dovrà assicurare la pace. L’Europa, nell’attesa di diventare una Nazione a tutti gli effetti, ha operato un pò alla spicciolata, penalizzata dall’assenza dell’Inghilterra ed anche per il perdurare della recessione economica, si è limitata a rinnovare i propri Caccia Supersonici, AV-8 Harrier, i Tornado Panavia e gli AMX con i più moderni F 35. L’Italia, si è impegnata ad acquistarne 90 ca F 35, al modico prezzo di circa 150.000.000 cadauno.

Grazie amati governanti, grazie per la pace eterna che vorrete darci, grazie sopratutto per l’utilizzo democratico delle armi comprate con il sudario di quei 8.760.000 morti di fame, armi che sicuramente, democraticamente, metterete a difesa degli interessi di quei pochi 28 benefattori dell’umanità, i quali potranno in tutta tranquillità continuare a creare tanti posti di lavoro per noi superstiti, “duri a morire”, lavoro per lo più precario e malpagato.

Tutte le miniere di metalli preziosi, i pozzi petroliferi, tutte le ricchezze della terra messe insieme, non valgono la vita di un bimbo che si spegne e non conta dove era nato né qual’era il colore della sua pelle,  una volta venuto in vita, di quel bimbo, vero miracolo biologico, l’umanità intera è responsabile ed ha il dovere di difenderlo in ogni modo e con ogni mezzo, perché la vita di quel bimbo è alla base della nostra esistenza. Sono certo che ogni uomo, ogni donna ha certezza nel proprio cuore di quanto vado dicendo e condivida questo pensiero, sono le Istituzione, storicamente non rappresentative dei Popoli a generare le mostruosità che, di epoca in epoca la storia ci racconta.

Quanto sopra pone il  seguente ineludibile interrogativo : perché il governo del mondo non realizza i desideri e la volontà degli abitanti la Terra? Chi sono e dove si annidano gli Alieni che ci governano? Questo è il nostro compito, il compito dell’associazione “Human Politics World”, snidare gli Alieni ed allontanarli definitivamente dal Pianeta Azzurro, la nostra amata terra.

                                                                                                                                                                                                                                                                                                     Alessandro Marini